Nota critica a Consulenza Tecnica d'Ufficio

Richiedi consulenza

OGGETTO: causa civile n. ......R.G. – Tribunale di Teramo - relativa al sinistro stradale del ....... sull’A 14

In relazione ai chiarimenti richiesti al CTU dall’Ill.mo Sig Giudice, articolati in n. 6 punti, ritengo insoddisfacente, inadeguata ed incompetente le spiegazioni analiticamente fornite sugli stessi.

Lo ....... premette – correttamente - che il trascinamento tra due veicoli si verifica quando la velocità degli stessi è identica e ne rafforza il significato indicando che all’inizio della traccia la velocità doveva essere identica: purtroppo addentrandosi nell’argomento perde il filo e mescola confusamente idee e fatti. Devo pertanto ancora una volta rammentare al Sig CTU, dimostratosi sordo ed impermeabile già nel corso dei colloqui e degli incontri:

 

  • che l’auto non aveva precedentemente ridotto la sua velocità per portarla al pari di quella dell’autocarro per farsi gentilmente “trascinare”;

  • che l’impronta impressa dallo pneumatico anteriore sinistro della Mercedes, essendo curvilinea, non rappresenta la frenata.

  • Che i segni tipici della collisione ci sono (basta leggere con cura il rapporto della Polstrada quando testualmente rifferisce che “per tutta la sede stradale, per una lunghezza di circa m 30, vengono localizzati numerosi detriti, frammenti vetrosi, pezzi meccanici, carrozzeria ecc”. )

 

Ma questi “segni”, ovviamente, non potevano essere presenti all’inizio della traccia poiché il fenomeno dell’istantaneità, in fisica, non è stato ancora inventato anche se il CTU dimostra la convinzione.

 

Altrettanto, nei punti successivi, il CTU mescola confusamente dubbi (quali pneumatici montava la Mercedes?: secondo lo scrivente, e fino a prova contraria, quelli di misura omologata.

 

Per il resto non posso che riferirmi alla mia precedente che il CTU dimostra di non aver compreso ed interpretato non possedendo le cognizioni per farlo.