Guasto al sistema di distribuzione.

Richiedi consulenza

PERIZIA TECNICA D'UFFICIO Prestato giuramento il giorno 02.12.2010, la S.V. Ill.ma mi poneva il seguente quesito: " verificare sulla base delle foto dell’auto incidentata prodotte dall’attore, la compatibilità dei danni evidenziati dalle fotro con la dinamica del sinistro esposta nell’atto di citazione e la congruità della tipologia delle riparazioni e dei prezzi esposti in fattura.” * Fissavo l'inizio delle operazioni nel corso dell'assunzione dell'incarico peritali per le ore 16,00 del 09.12.2010 Presente il geom xxxxxxx. CTP per xxxxxxxxx, si è redatto l’allegato verbale dopo un’accurata disamina del contenuto dei fascicoli di parte. AUTOVEICOLO OGGETTO DI STIMA Autovettura di marca modello cc nella versione ICE 8 v con targa immatricolata il 25.06.2003 con telaio n. ed intestata, fin dalla data d’immatricolazione, a nome di Xxxxxxxxx, residente a Xxxxxxxxx (AP) in xxxxxxxxx. Alla data del guasto per cui è causa (10.08.2007) l'auto aveva percorso Km 106.000. PREMESSE Il costruttore prevede per l’autoveicolo in esame la sostituzione delle cinghie debba avvenire ogni cinque anni e/o 120.000 Km. Consiglia la sostituzione anticipata della cinghia di distribuzione in funzione del tipo di guida ed in particolare in caso di uso gravoso del veicolo: - Brevi percorrenze - Principalmente nel ciclo urbano - Brevi percorsi ripetuti, a motore freddo e basse temperature - Su strade polverose o non asfaltate - ecc. Le raccomandazioni elencate sono riportate nella copia allegata della pagina specifica del libretto di uso e manutenzione che accompagna l’automobile. N.B. La cinghia di distribuzione non è visibile senza asportarne il carter di protezione. Gli accertamenti esperiti funzionalmente ai quesiti permettono quindi allo scrivente di rispondere come segue puntualizzando, preventivamente, che il tipo di utilizzo dell’auto fosse a conoscenza dell’utilizzatore. RISPOSTA AL QUESITO DELLA S.V. ILL.MA 1) Non risulta opportuna la sostituzione della cinghia della distribuzione a 70/80 mila Km , salve le avvertenze del Costruttore sul tipo di impiego cui il veicolo è sottoposto (v. premesse). 2) La Xxxxxxxxx non era tenuta ad avvertire di alcun rischio potenziale all’affidabilità del veicolo poiché i limiti di percorrenza e vetustà erano ancora lungi dall’essere raggiunti. Anche in tal caso valgono le premesse riportate sopra dallo scrivente circa il tipo d’impiego del mezzo da parte del proprietario. 3) Eventuali segnalazioni alla Xxxxxxxxx sull’opportunità di controllo e/o sostituzione anticipata della cinghia spettavano all’utilizzatore del mezzo in quanto solo egli a conoscenza del tipo di impiego riservato al proprio veicolo.